Immagini, studi e buffet

25 ottobre, 2015 § Lascia un commento

Gli industriali bolognesi fanno a gara per lasciare memoria di sé in opere filantropiche dal forte richiamo mediatico. Non più soltanto squadre di calcio e sponsorizzazioni sportive, ma servizi per l’educazione ed archivi della memoria collettiva. E’ una nuova forma di mecenatismo, meglio dire “automecenatismo”, col quale Golinelli offre corsi gratuiti per gli insegnanti e la Seregnoli organizza splendidi buffet di contorno alle immagini dell’industria che non c’è più.
Chi è ricco può spendere il denaro come vuole e sono felice che lo spenda per la cultura. Chi non è ricco può farsi cortigiano e godere le briciole di tanta ricchezza, consumatore di eventi altrui.
Senza risorse, è difficile rincorrere belle idee ed è diventato quasi impossibile trovare qualcuno che si faccia carico delle spese. Ancora per poco (credo) sopravviveranno le vecchie associazioni culturali, eredi di belle tradizioni in via di estinzione. A buon mercato rimarrà la liberta’ di vagare, ascoltare, prendere appunti, ognuno per sé.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Immagini, studi e buffet su ...I've got a project!.

Meta