Controesodo volontario

27 marzo, 2011 § 1 Commento

La strategia dell’outplacement ha trovato nel ministro Frattini un pervicace sostenitore, che ha deciso di applicarla anche per il reimpatrio degli immigrati clandestini in fuga dal Magreb.  Tutti hanno un prezzo: nell’età tarda del berlusconismo esiste una soglia di ricattabilità per ognuno, anche per gli avventurieri disperati in fuga dalla loro terra in fiamme.  Occorre soltanto stabilire qual’è questo prezzo: millecinquecento, duemila euro per ogni migrante da rimpatriare possono essere sufficienti per lavarsi le mani dalla responsabilità, con i soldi dell’Unione Europea. Vorrei sentire cosa ne pensano i “migranti”.  Millecinquecento euro non cambiano la vita di nessuno, neanche  in Tunisia.  Se questi soldi fossero cumulabili, però, qualcuno potrebbe diventare pendolare dell’emigrazione clandestina fra Tunisi e Lampedusa.  Due viaggi al mese frutterebbero più di trentamila euro l’anno, un bel business per chi regge la partita.  Il popolo grida “pane” ed il ministro Frattini propone “brioss”.    Di questo passo i migranti diventeranno sostenitori della Lega Nord.  C’è più dignità in un calcio nel sedere.

Annunci

§ Una risposta a Controesodo volontario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Controesodo volontario su ...I've got a project!.

Meta