Tedesco per stranieri

11 maggio, 2009 § 1 Commento

photoQuando le direzioni sono tutte uguali, quando sembra di tornare al punto di partenza senza passare dal via, mi si accende il desiderio di imparare una lingua nuova. Azzerare il linguaggio é il mio tasto di reset, perché una lingua nuova riaccende lo sguardo e cancella in fretta le abitudini. Ma se vuoi imparare il tedesco sará comunque facile smarrire le lingue vecchie, avendo in cambio tuttavia, tanto per cominciare, solo lunghe settimane dadaiste.

Al Goehte di Berlino c’è aria intercontinentale.  Agli Americani, agli Asiatici, agli Australiani venuti qui per imparare una lingua europea, sembra strano che la Germania sia ancora stretta fra tante lingue diverse che si ignorano a vicenda. Le facce delle giovani asiatiche sono più belle, sorridenti molto più delle americane stanche coi capelli lunghi e gli smalti mangiati sulle unghie. Gli occhi asiatici esplorano geometrie ribelli, girati all’insù, ribaltati e nerissimi su visi che paiono capovolti tanto sono larghi. Pensavo che l’Asia fosse soltanto Medio Oriente e Cina: invece è nel mezzo che diventa interessante una razza di nuovi nati, come extraterrestri di moderne cittá fantastiche delle steppe dell’Asia centrale, Kazakistan e Mongolia, dall’est giunti a Berlino.

Tag:

§ Una risposta a Tedesco per stranieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Che cos'è?

Stai leggendo Tedesco per stranieri su ...I've got a project!.

Meta