Middle age for middle class

25 novembre, 2008 § 2 commenti

dsc00461Non è stata una bella idea costruire in Texas un impianto con i pezzi smontati da una fabbrica del South Carolina già chiusa per problemi ambientali. A qualcuno sarà sembrato geniale, ad esempio agli agenti di commercio che non volevano perdere il mercato della plastica per l’edilizia: “Che ci vuole? Un po’ di terra, qualche infrastruttura e la buona volontà di due-tre poveri diavoli che hanno perso il lavoro”. C’è gente disposta a fare tutto, manderebbero Frankstein ad un concorso di bellezza pur di guadagnare lo stipendio. Quei serbatoi sparsi sul prato sembrano meteoriti caduti là per sbaglio. Invece sono stati portati con la gru, uno per uno dalla est coast fino in Texas; mille miglia. Alcuni sono malandati, corrosi dalla ruggine e affossati nel terreno grasso, altri splendono con il loro valore ambiguo: pezzi a buon mercato da riutilizzare in nuovi progetti oppure oggetti da rivendere ai sudamericani, che si accontentano e pagano subito.

Quando serve un coperchio, un nastro a rulli o qualche altro pezzo di ricambio, gli operai vanno sul prato a cercarlo. Può volerci un po’ di tempo e allora li vedi vagare fra i rottami, da soli o in gruppo, sembrano i sopravvissuti di una guerra dimenticata. L’area è molto vasta ed è chiusa da una recinzione alta, oltre la quale preme la vegetazione lussureggiante di un bosco tropicale verdissimo, con gli uccelli colorati. In quel giardino meraviglioso c’è sempre un pezzo adatto, non perfetto ma “ok”, pronto da montare: pompe arrugginite dell’Ohio ma anche presse vecchie come vaporiere arrivate dagli stati del nord, da qualche industria della cera, consumata dalla crisi. Dentro, all’ombra dei capannoni, ci sono angoli costruiti come cripte medievali, neri ed oleosi ma vivi, che sputacchiano gli aromi di una chimica organica.

dsc00457Gli operai dell’impianto texano hanno imparato dagli Italiani l’arte del recupero e la applicano con zelo, ma senza il gusto astuto del re-impiego. Nell’arte del re-impiego gli Italiani possono fare appello a mille anni di medioevo, mentre i Texani devono imparare tutto dal nulla, subito e molto in fretta, senza fraintendimenti: il re-impiego non è un modo per risparmiare, è arte. Per gli italiani è l’espressione sublime dell’estro, ma in America è ancora soltanto una forma di sciatteria, pochi soldi e take it easy. Non basta un anno di crisi per imparare, ci vuole almeno un medioevo. Hanno appeso una scopa all’insacco delle cere, utile sia per spazzare a terra, sia per sturare il tubo dell’insacco quando si intasa. L’amministratore si arrabbia. Cosa diranno i clienti che vedono una scopa appesa all’impianto!? Loro, gli americani, non capiscono: la scopa è così comoda, efficace ed economica.  “…gente così non può essere andata sulla luna se non per scherzo” dice l’amministratore.

.

Annunci

Tag:

§ 2 risposte a Middle age for middle class

  • Nico ha detto:

    il romanico esportato in Texas!

  • paola ha detto:

    Così ho conosciuto un pò anche San Antonio…il “fisico” mi è piaciuto di più nei commenti di Fort Alamo, di David Crocket e del suo berretto (mancava solo che nominasse Tex, Kit Carson ed i fagioli mangiati intorno al fuoco), nelle riflessioni sugli amici indiani e la loro cultura, nelle descrizioni dei turisti americani che sperano di rivedere un pò di Europa nei canali della città e nella spiegazione dell’arte del re-impiego vista dal lato Italia e dal lato USA. Il “fisico” aveva forse la giornata “nera” quando ha fatto dei commenti molto delusi sui governanti italiani…quelli della parte di qua e quelli della parte di là (d’altronde, questo abbiamo!!!), non ho capito se era felice dell’elezione del nuovo presidente Obama, ed ha fatto dei commenti spietati sulle donne di casa del Presidente (terribili gli uomini quando ci si mettono!!!!)…………………..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Middle age for middle class su ...I've got a project!.

Meta