Guerra Fresca

13 novembre, 2008 § Lascia un commento

Adesso che non c’è più l’ amico Bush, il Presidente italiano, quello basso, rievoca i fantasmi della guerra fredda per compiacere l’amico Putin, che non ha nessuna intenzione di andarsene. Sarebbe un’altra “carineria” da “abbronzati” se non si trattasse di bomba atomica. Ma il nostro “premier”, lo sappiamo, quando parla le spara grosse. Sempre più grosse. La piaggeria che lo ispira, lo rende fedele al più forte che ha sempre i denti aguzzi. George “doppio w” sta cedendo il suo potere ad uno sconosciuto, senza obiezioni: perché non ha sollevato dubbi sulla legittimità del voto del 4 Novembre? Poteva evocare lo spettro di brogli elettorali, mostrare l’evidenza di una lobby africana contro di lui. Avrebbe potuto trasformare in anticipo la costituzione degli Stati Uniti, per difendere la nazione dalle cordate degli stranieri e per garantire un posto di privilegio a se stesso e ai propri figli nel nome della patria. Perché non l’ha fatto? Colpa dei comunisti, direbbe Berlusconi, che stavolta si annidano dall’altra parte dell’Oceano: sono tutti emigrati, in Russia non ce ne sono più. Un bel ribaltamento, ma ci siamo abituati, l’efficacia del nostro governo consiste proprio in questo: dire e fare il contrario, a giorni alterni. E voi che perdete tempo a leggere queste cose…andate a lavorare!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Guerra Fresca su ...I've got a project!.

Meta